Scopo del lavoro L’obiettivo di questo studio è valutare la soddisfazione dei pazienti, la durata dell’intervento, la durata della degenza ospedaliera e il tasso di complicanze nei pazienti che sono stati sottoposti a posizionamento protesico penieno-sfintere urinario in 2 tempi differenti e in quelli che invece sono stati sottoposti ad un unico intervento chirurgico. Materiali e metodi Un gruppo di 19 pazienti, sottoposti ad intervento di posizionamento di protesi peniena e sfintere urinario sono stati valutati dal Gennaio 2007 al Maggio 2011. Abbiamo valutato la durata dell’intervento chirurgico, il tempo di degenza ospedaliera post-operatoria, le complicanze intra e postoperatorie, il dolore postoperatorio e la soddisfazione del paziente riguardo al trattamento ricevuto. L’incontinenza urinaria è stata valutata tramite il questionario “ICI-Urinary Incontinence Short Form” prima dell’intervento, il Qol nel pre e nel postoperatorio e il PGI-I nel postoperatorio. La soddisfazione per l’impianto protesico penieno è stato valutato nel postoperatorio tramite il questionario EDTS. Il dolore postoperatorio è stato determinato tramite scala VAS rispettivamente a 6, 24 e 72 ore dopo l’intervento. Risultati Dei 19 pazienti inclusi nel nostro studio, 11 (gruppo A) sono stati sottoposti a doppio impianto protesico protesi peniena-sfintere urinario,8 pazienti sono stati invece sottoposti a un doppio intervento in 2 tempi chirurgici separati:in 3 di questi(gruppo B),portatori di una protesi peniena gonfiabile,abbiamo utilizzato uno sfintere urinario a doppia cuffia, nei restanti 5 (gruppo C),portatori di sfintere urinario, abbiamo inserito delle protesi peniene malleabili.Il tempo di durata medio per i pazienti appartenenti al gruppo A è stato di 150 minuti per i doppi impianti con protesi peniena gonfiabile e 110 minuti per quelli con protesi peniena malleabile, mentre nel gruppo B e C il tempo medio di durata è stato rispettivamente 40 e 80 minuti.La durata media della degenza ospedaliera è stata di 2 giorni nei gruppi A e B,1 giorno nel gruppo C.Non si è presentata nessuna complicanza chirurgica intra-operatoria.Non sono state registrate serie complicanze postoperatorie ne malfunzionamenti degli impianti Società Italiana di Urologia - Pagina 1 di 2 protesici.Il valore medio valutato con il questionario ICI era 18 nei pazienti dei gruppi A e C.Il valore medio del QoL era 40 nel preoperatorio, mentre risultava essere 83 a 3 mesi dall’intervento chirurgico.Al PGI.I i pazienti hanno risposto di avere avuto un grande miglioramento nel 95% dei casi a 3 mesi dall’intervento. Discussione L’intervento di posizionamento di protesi peniena e sfintere urinario artificiale migliora sensibilmente la QoL dei pazienti. Secondo la nostra esperienza,il doppio impianto protesico,risulta un intervento affidabile, con un'unica incisione chirurgica,di durata non eccessiva e con corta degenza ospedaliera postoperatoria.Le complicanze,non risultano aumentate,in particolare quelle infettive.Tutti i pazienti risultano soddisfatti dell’intervento a cui sono stati sottoposti.

La gestione del deficit erettile e dell’incontinenza urinaria dopointervento di prostatectomia radicale: i vantaggi del doppio impiantosfintere urinario-protesi peniena

CERUTI, Carlo;ROLLE, Luigi;GALLETTO, ELISA LUCIA;FALCONE, MARCO;FONTANA, Dario
2011

Abstract

Scopo del lavoro L’obiettivo di questo studio è valutare la soddisfazione dei pazienti, la durata dell’intervento, la durata della degenza ospedaliera e il tasso di complicanze nei pazienti che sono stati sottoposti a posizionamento protesico penieno-sfintere urinario in 2 tempi differenti e in quelli che invece sono stati sottoposti ad un unico intervento chirurgico. Materiali e metodi Un gruppo di 19 pazienti, sottoposti ad intervento di posizionamento di protesi peniena e sfintere urinario sono stati valutati dal Gennaio 2007 al Maggio 2011. Abbiamo valutato la durata dell’intervento chirurgico, il tempo di degenza ospedaliera post-operatoria, le complicanze intra e postoperatorie, il dolore postoperatorio e la soddisfazione del paziente riguardo al trattamento ricevuto. L’incontinenza urinaria è stata valutata tramite il questionario “ICI-Urinary Incontinence Short Form” prima dell’intervento, il Qol nel pre e nel postoperatorio e il PGI-I nel postoperatorio. La soddisfazione per l’impianto protesico penieno è stato valutato nel postoperatorio tramite il questionario EDTS. Il dolore postoperatorio è stato determinato tramite scala VAS rispettivamente a 6, 24 e 72 ore dopo l’intervento. Risultati Dei 19 pazienti inclusi nel nostro studio, 11 (gruppo A) sono stati sottoposti a doppio impianto protesico protesi peniena-sfintere urinario,8 pazienti sono stati invece sottoposti a un doppio intervento in 2 tempi chirurgici separati:in 3 di questi(gruppo B),portatori di una protesi peniena gonfiabile,abbiamo utilizzato uno sfintere urinario a doppia cuffia, nei restanti 5 (gruppo C),portatori di sfintere urinario, abbiamo inserito delle protesi peniene malleabili.Il tempo di durata medio per i pazienti appartenenti al gruppo A è stato di 150 minuti per i doppi impianti con protesi peniena gonfiabile e 110 minuti per quelli con protesi peniena malleabile, mentre nel gruppo B e C il tempo medio di durata è stato rispettivamente 40 e 80 minuti.La durata media della degenza ospedaliera è stata di 2 giorni nei gruppi A e B,1 giorno nel gruppo C.Non si è presentata nessuna complicanza chirurgica intra-operatoria.Non sono state registrate serie complicanze postoperatorie ne malfunzionamenti degli impianti Società Italiana di Urologia - Pagina 1 di 2 protesici.Il valore medio valutato con il questionario ICI era 18 nei pazienti dei gruppi A e C.Il valore medio del QoL era 40 nel preoperatorio, mentre risultava essere 83 a 3 mesi dall’intervento chirurgico.Al PGI.I i pazienti hanno risposto di avere avuto un grande miglioramento nel 95% dei casi a 3 mesi dall’intervento. Discussione L’intervento di posizionamento di protesi peniena e sfintere urinario artificiale migliora sensibilmente la QoL dei pazienti. Secondo la nostra esperienza,il doppio impianto protesico,risulta un intervento affidabile, con un'unica incisione chirurgica,di durata non eccessiva e con corta degenza ospedaliera postoperatoria.Le complicanze,non risultano aumentate,in particolare quelle infettive.Tutti i pazienti risultano soddisfatti dell’intervento a cui sono stati sottoposti.
Congresso nazionale SIU
Roma
23-26 Ottobre
Abstract Book - SIU
Società Italiana di Urologia (SIU)
241
241
Carlo Ceruti; Luigi Rolle; Massimiliano Timpano; Omidreza Sedigh; Elisa Galletto; Marco Falcone; Dario Fontana
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/140051
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact