Contro una democrazia d’investitura e senza contropoteri