"Il futuro ha un cuore antico". Robot e marionette tra linguaggio video e pensiero computazionale