In Piemonte (Nord Ovest d'Italia) la vite è allevata a controspalliera con potatura Guyot e ceppi molto bassi ed i vigneti sono situati in terreni collinari a forte pendenza. Per limitare l'erosione sarebbe molto utile l'inerbimento permanente ma, in certe zone e annate, il clima può non essere particolarmente adatto a tale tecnica. Sono state sperimentate diverse tecniche colturali per il controllo delle malerbe comparando la trinciatura periodica della flora spontanea con trattamenti a base di erbicidi (glifosate, glufosinate ammonio associati o meno al terbumeton+terbutilazina). La migliore copertura vegetale (e quindi la minore erosione) si è avuta nelle parcelle periodicamente sottoposte a trinciatura seguite da quelle trattate con glufosinate ammonio o glifosate. Il trattamentoi con i prodotti residuali ha limitato fortemente la copertura vegetale consentendo alla vite di produrre di più ma senza vantaggi nella qualità delle uve che, anzi, erano maggiormente colpite dalla muffa grigia; anche l'erosione del suolo era favorita dai trattamenti coi soli residuali (non coltura).

- La gestion du sol par rapport au système de conduite dans un vignoble en forte pente.

BOVIO, Marco;MINATI, Jose' Luis;NOVELLO, Vittorino
2003

Abstract

In Piemonte (Nord Ovest d'Italia) la vite è allevata a controspalliera con potatura Guyot e ceppi molto bassi ed i vigneti sono situati in terreni collinari a forte pendenza. Per limitare l'erosione sarebbe molto utile l'inerbimento permanente ma, in certe zone e annate, il clima può non essere particolarmente adatto a tale tecnica. Sono state sperimentate diverse tecniche colturali per il controllo delle malerbe comparando la trinciatura periodica della flora spontanea con trattamenti a base di erbicidi (glifosate, glufosinate ammonio associati o meno al terbumeton+terbutilazina). La migliore copertura vegetale (e quindi la minore erosione) si è avuta nelle parcelle periodicamente sottoposte a trinciatura seguite da quelle trattate con glufosinate ammonio o glifosate. Il trattamentoi con i prodotti residuali ha limitato fortemente la copertura vegetale consentendo alla vite di produrre di più ma senza vantaggi nella qualità delle uve che, anzi, erano maggiormente colpite dalla muffa grigia; anche l'erosione del suolo era favorita dai trattamenti coi soli residuali (non coltura).
13e Journees GESCO
MONTEVIDEO - URUGUAI
4-8 février 2003
13émes Journees GESCO Montevideo
GESCO
90
93
erosione del suolo; vigneti in forte pendenza; inerbimento érosion du sol; vignobles en forte pente; enherbement
G. GAY EYNARD; M. BOVIO; J. L. MINATI; A. MORANDO; V. NOVELLO
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/17301
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact