Questo rapporto illustra i risultati della ricerca sulla valutazione delle esternalità relative alle infrastrutture per lo smaltimento dei rifiuti. Lo studio, inizialmente calibrato sul contesto della città di Torino, riguarda sia l’inceneritore che la discarica come esempi di infrastruttura puntuale. Nel primo capitolo è illustrata una sintesi introduttiva sulle caratteristiche tecniche dell’infrastruttura termovalorizzatore, sul suo funzionamento e sugli impatti identificabili come esternalità. Nella parte finale del capitolo viene tracciato un quadro più generale delle attuali attività di pianificazione del settore rifiuti nella provincia di Torino. Il secondo capitolo descrive l’esercizio di valutazione, realizzato allo scopo di stimare dei valori monetari rappresentativi degli impatti, o costi esterni, percepiti dai cittadini e connessi alla realizzazione di un inceneritore e quelli relativi alla realizzazione di una discarica. Questa analisi fornisce alcuni elementi di conoscenza relativi alla percezione del rischio da parte dei cittadini, sia inteso in termini di impatti potenziali per le persone che, più in generale, sulla presenza dell’effetto NIMBY, che vengono proposti come elemento di supporto alla decisione per il policy-maker ed il pianificatore. Il tema della valutazione degli impatti sulla salute viene approfondito ulteriormente nel terzo capitolo del rapporto. Qui vengono illustrati i risultati di una seconda indagine, mirata ad indagare sul valore che i cittadini attribuiscono in particolare alla qualità dell’aria. Questa seconda applicazione ha lo scopo di verificare quali siano, nella percezione della cittadinanza, i benefici di diverse politiche per il miglioramento della qualità dell’aria. Viene inoltre investigato se e come lo stato di salute dei cittadini influisca sull’importanza attribuita al rischio per la salute connesso alla presenza dell’inceneritore. Nello studio relativo alla qualità dell’aria viene stimato il valore attribuito dai cittadini a diverse misure per la riduzione delle concentrazioni di polveri sottili. I risultati delle stime indicano valori piuttosto consistenti ed evidenziano che i livelli di propensione a sostenere le diverse opzioni di policy si differenziano in modo marcato a seconda che si tratti di misure estemporanee o strutturali, e a seconda di quanto esse gravano sulla sfera degli interessi e delle libertà individuali.

Una valutazione economica degli impatti delle infrastrutture per lo smaltimento dei rifiuti urbani e delle politiche per la qualità dell’aria attraverso Esperimenti di Scelta

COLOMBINO, Ugo;DALMAZZONE, Silvana;FRONTUTO, VITO;GIACCARIA, SERGIO
2007

Abstract

Questo rapporto illustra i risultati della ricerca sulla valutazione delle esternalità relative alle infrastrutture per lo smaltimento dei rifiuti. Lo studio, inizialmente calibrato sul contesto della città di Torino, riguarda sia l’inceneritore che la discarica come esempi di infrastruttura puntuale. Nel primo capitolo è illustrata una sintesi introduttiva sulle caratteristiche tecniche dell’infrastruttura termovalorizzatore, sul suo funzionamento e sugli impatti identificabili come esternalità. Nella parte finale del capitolo viene tracciato un quadro più generale delle attuali attività di pianificazione del settore rifiuti nella provincia di Torino. Il secondo capitolo descrive l’esercizio di valutazione, realizzato allo scopo di stimare dei valori monetari rappresentativi degli impatti, o costi esterni, percepiti dai cittadini e connessi alla realizzazione di un inceneritore e quelli relativi alla realizzazione di una discarica. Questa analisi fornisce alcuni elementi di conoscenza relativi alla percezione del rischio da parte dei cittadini, sia inteso in termini di impatti potenziali per le persone che, più in generale, sulla presenza dell’effetto NIMBY, che vengono proposti come elemento di supporto alla decisione per il policy-maker ed il pianificatore. Il tema della valutazione degli impatti sulla salute viene approfondito ulteriormente nel terzo capitolo del rapporto. Qui vengono illustrati i risultati di una seconda indagine, mirata ad indagare sul valore che i cittadini attribuiscono in particolare alla qualità dell’aria. Questa seconda applicazione ha lo scopo di verificare quali siano, nella percezione della cittadinanza, i benefici di diverse politiche per il miglioramento della qualità dell’aria. Viene inoltre investigato se e come lo stato di salute dei cittadini influisca sull’importanza attribuita al rischio per la salute connesso alla presenza dell’inceneritore. Nello studio relativo alla qualità dell’aria viene stimato il valore attribuito dai cittadini a diverse misure per la riduzione delle concentrazioni di polveri sottili. I risultati delle stime indicano valori piuttosto consistenti ed evidenziano che i livelli di propensione a sostenere le diverse opzioni di policy si differenziano in modo marcato a seconda che si tratti di misure estemporanee o strutturali, e a seconda di quanto esse gravano sulla sfera degli interessi e delle libertà individuali.
valutazione; impatto ambientale; infrastrutture; choice experiments; qualità dell'aria; rifiuti urbani; termovalorizzatori; discariche; politiche ambientali degli enti locali
U. COLOMBINO; S. DALMAZZONE; V. FRONTUTO; S. GIACCARIA
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/26931
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact