Diavoli, bombe atomiche e mass-media. Il punto di vista di Pasolini e Moravia